IL CAMMINO DI DANTE

DA RAVENNA A FIRENZE

Da Ravenna

a Firenze

Difficoltà

Media

Hotel,

Ostelli,

B&B

6 giorni

5 notti

COSA VEDRAI

Bellissimo trekking di più giorni che ripercorre i luoghi attraversati da Dante durante la sua fuga da Firenze.

Un itinerario dove natura, storia e cultura si intrecciano e regalano emozioni agli escursionisti che si mettono in viaggio armati di zaino e curiosità.
Ravenna, la città dantesca per eccellenza, e Firenze, la nostra meta finale, sono tra le città più belle e visitate al mondo ma sono soprattutto i piccoli borghi che attraverseremo durante il cammino che ci permetteranno di conoscere gli aneddoti e le vicende legate al sommo poeta e vivere davvero il viaggio dantesco circondati da una natura di rara bellezza.

DAL 15 AL 21 MAGGIO

DAL 22 AL 27 GIUGNO

PREZZO:

---,00 € per persona per gruppi da 8

---,00 € per persona per gruppi da 6

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione; 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • I pranzi, le cene, alimenti, bevande supplementari ed extra;

  • Tassa di soggiorno dove prevista (da pagare direttamente in struttura);

  • Il Trasferimento da/per il punto di partenza;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE

È richiesto un deposito di 50 euro al momento della prenotazione. Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 6 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo. 

#camminodidante - #particonnoi     

LA TUA GUIDA

3° giorno: km 14, dislivelli: +530 m

San Benedetto in Alpe - San Godenzo

Dalla piazza di San Benedetto si oltrepassa il ponte e si prosegue per il bellissimo e impegnativo sentiero CAI fino a prato Andreaccio. Si oltrepassa l’antico Eremo dei Toschi camminando su una vecchia strada medioevale, con tutta probabilità la strada usata da Dante per raggiungere la Romagna, per poi oltrepassare Colle della Maestà e raggiungere l’abitato di San Godenzo dove Dante partecipò alla famosa riunione dei ghibellini e guelfi bianchi.

4° giorno: km 17, dislivelli: +600 m

San Godenzo - Dicomano

Partendo da San Godenzo si imbocca il sentiero in direzione del Monte Campaccio; attraversando bellissimi castagni secolari e superando la Cappella di Tizzano si costeggia l’area archeologica di Frascole e si raggiunge in breve
il centro di Dicomano. La via principale del borgo è costellata da alcuni loggiati comunicanti costituiti da archi retti da colonne a sezione quadrangolare risalenti al XVII secolo. Ed è proprio dal centro storico di Dicomano che parte la strada verso la Romagna utilizzata da Dante durante la sua fuga.

5° giorno: km 24, dislivelli: +320 m

Dicomano - Pontassieve

Bellissima tappa che partendo da Dicomano ci fa giungere alle colline di Pontassieve attraverso strade sterrate, campi di ulivi e antiche vie medioevali. In località Pagnolle si trovava la tenuta di famiglia di Beatrice Portinari.

6° giorno: km 14, dislivelli: +440 m

Pontassieve - Firenze

La tappa conclusiva del nostro cammino percorre la pedonabile sulla riva del fiume Sieve e raggiunge l’abitato di Rosano. Accanto all’abbazia di Rosano una strada in mezzo agli ulivi sale a S.Prugnano e si prosegue in salita fino al convento dell’Incontro da cui si può ammirare tutta la vallata fiorentina. Percorrendo in discesa il sentiero fino a Vicchio di Rimaggio, si raggiunge il “lungo Arno” e, da qui, il centro di Firenze, meta del nostro itinerario, dove visiteremo il Museo di Dante.

L’emozione di raggiungere la Cascata dell’Acquacheta e la natura incontaminata che la circonda

le vicende e le
curiosità legate a Dante e al suo cammino

TRE MOTIVI PER PARTIRE

Ravenna e Firenze città simbolo del viaggio dantesco.

Francesca

PROGRAMMA:

1° giorno: 

Ravenna - Marradi

Partenza da Ravenna. Nella mattinata visita alla tomba di Dante, Basilica di San Francesco e centro storico.
Al pomeriggio spostamento in treno da Ravenna a Marradi con il “Treno di Dante” lungo la tratta Ravenna-Firenze. Pernotto a Marradi

 

2° giorno: km 22, dislivelli: +850 m

Marradi - San Benedetto in Alpe

Tappa che parte dal centro storico di Marradi e raggiunge il bellissimo Eremo di Gamogna (Anno 1053). Si prosegue verso Passo dell’Eremo, Poggio all’Inferno, Pian di Baruzzoli e la Stupenda Cascata dell’Acquacheta, citata da Dante nel XVI canto dell’Inferno. La tappa si conclude a San Benedetto in Alpe: un paese di
origini antichissime, dove, in località Il Poggio, sorge l’antica Abbazia di San Benedetto.

CONTRATTO DI VIAGGIO

E ORGANIZZAZIONE TECNICA

CONTATTACI PER OGNI DUBBIO

SCRIVICI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 Appennino Slow  Via del Poggio, 30 - 40050 Loiano (Bologna - Italy) - P. IVA  01935621209  

Tel. 379 1528959 - 339 8283383   info@appenninoslow.it