VIA MATER DEI

I tesori dell’Appennino Bolognese

dove.png

da Bologna

a Ripoli

time.png

4 giorni

3 notti

dormire.png

Hotel, B&B

diff.png

Difficoltà

Media

COSA VEDRAI

Tra fede e leggende, tra storia e racconti popolari, questo viaggio vi farà scoprire il legame profondo che lega la città di Bologna alla sua montagna e alle sue comunità dal carattere autentico e ospitale. 

Sarà un po’ un percorso a ritroso nel tempo per riscoprire luoghi di ispirazione (non solo sacra) e riscoprirvi in un viaggio che vi farà lasciare a casa tutti i “pesi” del quotidiano. Apprezzerete luoghi, piccoli borghi e paesi, ancora poco conosciuti che sprigionano autenticità e conoscerete personaggi speciali che non smetteranno di offrirvi del buon cibo simbolo dell’accoglienza locale (nel Bolognese la “mamma” nutre il suo bambino come segno di grande amore!).

Attraverserete le colline ai confini del Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, scoprirete il piccolo museo dei Botroidi (sassi di forma antropomorfa o di animali rinvenuti dal Fantini, il misterioso monte delle Formiche, l’energetico Monte Bibele con la sua area archeologica celtico etrusca, Palazzo Loup a Loiano, la suggestiva riproduzione della grotta di Lourdes a Campeggio di Monghidoro, il lago di Castel dell’Alpi, il borgo Le Serrucce di Ripoli….

Non sarà un viaggio sfacciato, eclatante ma, al contrario, intimo ed anche un po’ misterioso, dove voi per primi dovrete mettervi in gioco per scoprire un territorio ancora nascosto ma che ha tanto da offrire.

PREZZO:

265,00 € per persona per gruppi da 6 persone

240,00 € per persona per gruppi da 8 persone

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione; 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • I pranzi, le cene, alimenti, bevande supplementari ed extra;

  • Tassa di soggiorno dove prevista (da pagare direttamente in struttura);

  • I trasferimenti con mezzi pubblici;

  • Il Trasferimento da/per il punto di partenza;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

#viamaterdei - #particonnoi     

LA TUA GUIDA

Michele Boschi.jpg

Michele

DAL 17 AL 20 GIUGNO

PROGRAMMA:

1° giorno - 16,5 Km, Dislivelli +/-: 358 / 205m

Bologna - Zena

Ritrovo in Piazza Maggiore alle ore 8:30. Veloce visita alla chiesa di Santa Maria della Vita, punto di partenza della Via Mater Dei, e successivo trasferimento in bus a Rastignano. Partenza dell’itinerario a piedi con l’ascesa a Monte Calvo, per ammirare il bellissimo altare Mater Pacis, realizzato con un blocco di selenite. Discesa in Val di Zena ammirando suggestivi panorami di zona modellate dal mare. Arrivo in agriturismo, cena e pernottamento.


2° giorno - 24 Km, Dislivelli +/-: 1100 / 950 m

Zena - Scanello

Dopo colazione, partenza a piedi per i resti del borgo di Gorgognano, abbandonato dopo la seconda guerra mondiale. Ascesa verso il Monte delle Formiche, incontrando lungo la via il Castello di Zena, la torre della Guardia e l’insolito museo dei Botroidi di Tazzola, che si visiterà brevemente. Dal Santuario del Monte delle Formiche si percorrerà un sentiero di crinale fino a Monte Bibele, Parco Archeologico Naturalistico, ove si visiterà la ricostruzione di un villaggio celtico etrusco. Ultima parte del cammino per raggiungere il borgo di Quinzano e da lì salire a Scanello, ove si trova Palazzo Loup, destinazione di giornata. Cena e pernottamento.

3° giorno - 26 Km, Dislivelli +/-: 1200 / 990 m

Scanello - Castel dell'Alpi

Partenza in direzione Campeggio, nella cui chiesa parrocchiale si trova una fedele ricostruzione della grotta di Lourdes. Salita verso Madonna dei Boschi, per visitarne lo storico santuario apprendendone la storia. Breve tratto per giungere a Monghidoro e scendere poi a Piamaggio, ove si trovano il Santuario della Madonna di Pompei e il Museo Contadino e dell’Emigrante. Discesa verso Castel dell’Alpi e, dopo un po’ di relax di fronte al lago, ultima salita verso Madonna dei Fornelli. Cena e pernottamento.

verde.png

Gli Affascinanti Santuari Mariani situati in posizioni estremamente suggestive

verde.png

I bellissimi e accoglienti borghi dell’appennino bolognese che si attraverseranno

TRE MOTIVI PER PARTIRE

verde.png

I numerosi elementi naturalistici, storici (dagli etruschi alla seconda guerra mondiale) e culturali

NOTE

È richiesto un deposito di 50 euro al momento della prenotazione. Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 6 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo. 

4° giorno - 12 Km, Dislivelli +/-: 300/ 500 m

Castel dell’Alpi - Ripoli

Dopo la visita al Santuario della Madonna della Neve, partenza in direzione di Qualto, affascinante borgo storico. Discesa in direzione di San Benedetto val di Sambro e successivamente verso Ripoli Santa Cristina, nei cui pressi si trova il Santuario della Serra. Discesa in direzione della stazione dei treni di Ripoli – San Benedetto Val di Sambro, luogo tristemente famoso per le stragi dei treni Italicus e Rapido 904

CONTRATTO DI VIAGGIO

E ORGANIZZAZIONE TECNICA

CONTATTACI PER OGNI DUBBIO

SCRIVICI PER MAGGIORI INFORMAZIONI