Nota Bene: nella casella quantità inserire il numero di persone che prendono parte all'esperienza.

 

Nell’autunno del 1943 il comando tedesco in Italia preparò un piano di difesa per rallentare l’avanzata degli alleati verso nord. Punti di forza del piano erano due linee fortificate: la Gustav e la Verde, più nota come la linea Gotica. Questa andava dal fiume Magra, tra Le Spezia e Massa Carrara, a Pesaro. La Gotica era lunga 320 chilometri e sfruttava le asperità dell'Appennino tosco-emiliano. Lungo il tracciato erano stati piazzati 479 cannoni, 2.375 mitragliatrici, 100 mila mine, circa 4.000 casematte e 16 mila postazioni per cecchini. Erano stati stesi centinaia di chilometri di filo spinato e scavate innumerevoli trincee anticarro. Subito dopo la liberazione di Firenze, ai primi d'agosto 1944, il comando alleato decise di attuare un’operazione il cui obiettivo era lo sfondamento della Gotica. Seguirete il cammino di alleati e partigiani che, sulla linea fortificata chiamata “Gotica”, si scontrarono con l’armata tedesca che cercava di rallentare la loro avanzata nelle ultime fasi della guerra, tra i crinali e le vallate dell’Appennino tosco-emiliano.

La Ferita dell'Appennino: la Linea Gotica

€44.00Prezzo
N° Partecipanti
Durata
Attività
Area Geografica
    • Guida AIGAE che vi accompagna per tutto il viaggio;
    • Pranzo frugale in natura a base di prodotti tipici;
    • Copertura assicurativa di responsabilità civile
    • Tutto quanto non indicato alla voce "La quota comprende"

 Appennino Slow  Via del Poggio, 30 - 40050 Loiano (Bologna - Italy) - P. IVA  01935621209  

Tel. 379 1528959 - 339 8283383   info@appenninoslow.it