SUL CAMMINO DI SAN JACOPO DA FIRENZE A PISTOIA

Rocca Cerbaia.jpg

#camminodidante - #particonnoi     

verde.png

Un modo emozionante per collegare 2 città apparentemente così vicine

TRE MOTIVI PER PARTIRE

LA TUA GUIDA

Avatar 108

-

     ⚠ IL VIAGGIO IN BREVE ⚠   

Luogo: da Firenze a Pistoia

Stile: Itinerante

Durata: 5 giorni e 4 notti

Sistemazione: Albergo Agriturismo, B&B

Difficoltà: media

Consigli utili per lo zaino e Abbigliamento 

Contratto di Viaggio e Organizzazione Tecnica

verde.png

Rendersi conto di ciò che ancora vive e sopravvive nelle  nostre montagne

verde.png

Far nascere il desiderio di completare il Cammino di San Jacopo fino a Livorno.

DAL 26 AL 30 MARZO

COSA VEDRAI

Il trekking, itinerante, si svolge sulle colline e sulle montagne che collegano Firenze (Monte Morello) alla Riserva dell’Acquerino e poi al vero e proprio Appennino Tosco-Emilano, cornici della città di Pistoia.

Il percorso corre parallelo alla via bassa e pressoché pianeggiante del Cammino Ufficiale di san Jacopo, che inizia da Firenze e passando da Pistoia conduce a Livorno. Nel nostro caso affronteremo la parte più selvaggia e allo stesso tempo naturale, scoprendo come dalle colline che si trovano proprio sopra l’ospedale di Careggi (FI) si possa raggiungere senza quasi mai toccare l’asfalto, la città di Pistoia, ripercorrendo vecchi tratturi e sentieri conosciuti da pochi.

PROGRAMMA:

1° giorno:  Km 10, dislivelli: +750m

Firenze - Monte Morello

Incontro con la guida alle ore 10 alla stazione di Firenze SMN e trasferimento con i mezzi pubblici all’ospedale di Careggi– inizio del trekking sul cammino ufficiale che viene abbandonato subito dopo Careggi perché continuerebbe su asfalto per molti chilometri, e noi invece ci addentreremo nei boschi per uscirne solo l'ultimo giorno.

 

2° giorno: km 21, dislivelli: +550 m

Monte Morello – Legri di Calenzano

Attraversiamo per intero tutto il Monte Morello che protegge la valle di Firenze dal freddo del Nord, scoprendo il paese di Pescina e quello di Cerreto Maggio, poco più di qualche casa sparsa, disabitato negli anni 70 ed ora recuperato totalmente, percorrendo i pascoli che lo uniscono al Monte Gennaro (mt. 670)  e scendiamo nella valle della Marinella di Legri.

3° giorno: km 14, dislivelli: +830 m

Legri di Calenzano – Montecuccoli

Si parte con una bella salita e in pochi chilometri raggiungiamo la vetta del Monte Maggiore (mt.916) per poi proseguire su uno splendido crinale, davvero bello, popolato di cavalli bradi, che attraverso l’Aia Padre (mt. 808) porta al posto più sperduto dove passeremo la notte in questo Cammino, il gruppo di case di Montecuccoli, a quota 650mt circa.

4° giorno: km 19, dislivelli: +850 m

Montecuccoli – Rifugio le Cave

Si scende fino al fiume Bisenzio, si attraversa la statale e dalla Rocca Cerbaia, un castello, oggi in rovina, che sorge a 400 metri di quota, e compare nel XXXII canto dell'Inferno della Divina Commedia

Dalla Rocca poi saliremo fino alla Riserva Naturale dell'Acquerino dove dormiremo in rifugio.

5° giorno: km 26, dislivelli: +4000 m

Rifugio le Cave - Pistoia

Lasciata la Riserva dell'Acquerino ci dirigiamo verso sud e poi si sale al Monte Javello (mt.934), ultima e più alta vetta del nostro Cammino, per poi scendere dolcemente fino alla pianura di Montale e ricollegarsi al Cammino Ufficiale di San Jacopo, che attraverso i rinomati vivai del pistoiese ci condurrà al centro della città di Pistoia.

PREZZO:

410,00 € per persona per gruppi con 4-5 iscritti

340,00 € per persona per gruppi da 6-7 iscritti

300,00 € per persona per gruppi da 8+ iscritti

Sistemazione: abbiamo selezionato piccole strutture ricettive che da generazioni sono "ospitalieri" del nostro Appennino. Le camere sono doppie, triple o quadruple. Essendo un gruppo è richiesto spirito di adattamento e comunità.

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione; 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • I pranzi, le cene, alimenti, bevande supplementari ed extra;

  • Trasporto bagagli, non disponibile;

  • Tassa di soggiorno dove prevista (da pagare direttamente in struttura);

  • Il Trasferimento da/per il punto di partenza;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE:

È richiesto una caparra di 50 euro al momento della prenotazione.  

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 4 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo. Per favorire l'aggregazione e agevolare il gruppo la camera singola è sconsigliata e in alcuni posti non sarà proprio disponibile. 

Pistoia