Il TOUR DELLA FIORENTINA 

Campfire Meal

#tourfiorentina - #particonnoi     

verde.png

Un trekking itinerante, sì, dove camminare è la prima cosa a cui si pensa... ma ha anche un obiettivo ben preciso!

TRE MOTIVI PER PARTIRE

verde.png

La storia e la tradizione di luoghi che hanno fatto della gastronomia un'identità

verde.png

La bellezza del silenzio dei boschi e della solitudine in pieno agosto

LA TUA GUIDA

Michele Boschi.jpg

Michele

     ⚠ IL VIAGGIO IN BREVE ⚠   

Luogo: Da Monghidoro a Firenzuola

Stile: Itinerante

Durata: 5 giorni e 4 notti

Sistemazione: Agriturismo, eco BB e Rifugio

Difficoltà: media

Consigli utili per lo zaino e Abbigliamento 

DAL - AL -

COSA VEDRAI

Affascinante tour nel cuore dell’appennino tosco-emiliano, in una zona estremante significativa da un punto di vista storico e naturalistico. A cavallo fra tre regioni molto ricche di tradizione eno-gastronomica, Emilia, Romagna e Toscana, tra alta valle del Santerno e il Mugello, si visiteranno aree naturalistiche di grande pregio, con meravigliosi scorci paesaggistici e grandissima ricchezza di flora e fauna, per poi concludere ogni giornata con un tuffo nelle delizie della tavola che questa zona regala.

PROGRAMMA:

1° giorno:  Km 12, dislivelli: +/- 713 - 521m

Ritrovo ore 9.00 di fronte al municipio, in Piazza Cavalier Gitti (Monghidoro). È possibile arrivare in auto oppure con autobus linea 916.

Partenza da Monghidoro, già Scaricalasino, crocevia d’Europa, storico luogo di transito per i viaggiatori che dovevano spostarsi

tra Bologna e Firenze. Ci si immergerà nella valle del Savena per ammirare la ricchezza di mulini storici che contraddistinguono

questa zona, per poi salire verso la meravigliosa zona naturalistica dell’Alpe di Monghidoro, ove si pernotterà.

2° giorno:  Km 22, dislivelli: +/- 561 - 1170m

Passeggiata sul crinale che sovrasta da ovest la valle del Santerno, tra faggi, abeti e meravigliose vedute dalle cime dei monti. Discesa verso lo storico borgo di Pietramala, passando per il passo della Raticosa, per poi dirigersi verso la destinazione di tappa, Firenzuola.

3° giorno:  Km 16,60, dislivelli: +/- 988 - 539m

Dal Santerno verso il Mugello: ci si muove in direzione sud, per raggiungere un crinale stupefacente per vedute, su una valle davvero poco antropizzata. Si arriverà a ‘sfiorare’ la Via degli Dei, passando per il passo dell’Osteria Bruciata, per poi dirigersi verso l’altro storico punto di collegamento fra Santerno e Mugello, il Passo del Giogo, dove ci si fermerà per la notte.

4° giorno:  Km 14,3, dislivelli: +/-:  502 - 452m

Giornata di immersione negli splendidi scenari del complesso agro-forestale Giogo-Casaglia, per poter vivere un’esperienza di assoluta tranquillità e meraviglia. Serata presso il rifugio i Diacci, per godere della tranquillità delle nottate dell’appennino tosco emiliano e approfittare di un meraviglioso cielo stellato, lontano da contaminazioni luminose.
 

5° giorno:  Km 20, dislivelli: +/-558 - 1053

Gran finale, con discesa dai Diacci lungo la valle del torrente Rovigo, famoso per le sue cascate. Pranzo in uno dei luoghi storici della fiorentina, Badia di Moscheta, prima del rientro a Firenzuola dove ci aspetterà la navetta che ci riporterà a Monghidoro.

logo Alte Vie di Firenzuola.jpeg

PREZZO:

375,00 € per persona per gruppi da 8

425,00 € per persona per gruppi da 6

 

Sistemazione: abbiamo selezionato piccole strutture ricettive che da generazioni sono "ospitalieri" del nostro Appennino. Le camere sono doppie, triple o quadruple. Essendo un gruppo è richiesto spirito di adattamento e comunità. E' necessario il sacco a pelo/sacco lenzuolo.

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione; 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Trasporto bagagli (ad eccezione del tratto A/R dal Rifugio)

  • Transfer di rientro da Firenzuola a Monghidoro

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • I pranzi, le cene, alimenti, bevande supplementari ed extra;

  • Tassa di soggiorno dove prevista (da pagare direttamente in struttura);

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE:

È richiesto una caparra di 50 euro al momento della prenotazione.  

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 6 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo. Per favorire l'aggregazione e agevolare il gruppo la camera singola è sconsigliata e in alcuni posti non sarà proprio disponibile. 

Monghidoro.jpg