LA VIA DEL GESSO ATTRAVERSO LA VENA DEL GESSO ROMAGNOLA

Image by Paolo Bendandi

#camminodidante - #particonnoi     

verde.png

La Vena del Gesso Romagnola e le sue spettacolari grotte

TRE MOTIVI PER PARTIRE

LA TUA GUIDA

Stefano Schiassi

     ⚠ IL VIAGGIO IN BREVE ⚠   

Luogo: da Imola a Faenza

Stile: Itinerante

Durata: 5 giorni e 4 notti

Sistemazione: Ostello, Agriturismo, Albergo

Difficoltà: media

verde.png

Il borgo medievale di Brisighella, uno dei borghi più belli d'Italia

verde.png

L'eccelente olio e la tipica gastronomia Romagnola

DAL- AL -

COSA VEDRAI

Un percorso alla scoperta della Vena del Gesso Romagnola, lungo il nuovo percorso da Imola a Faenza, passando tra creste rocciose, piccoli borghi, paesi abbandonati e un Parco candidato al riconoscimento come Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Cammineremo principalmente su sentieri, tratti su roccia molto panoramici e lungo la comoda ciclabile della val Santerno.

Un itinerario perfetto per i cammiantori curiosi, amanti della storia, della buona cucina e, che amino conoscere il territorio attraversandolo con lentezza.

PROGRAMMA:

1° giorno:  Km 21, dislivelli: +85 m

Imola - Borgo Tossignano

Incontro con la guida alla stazione dei treni di Imola alle ore 9:00 (raggiungibile comodamente in treno), da lì risaliremo la Valle del Santerno per raggiungere il paese di Borgo Tossignano, percorrendo la ciclabile del Santerno, tra coltivi, frutteti, vigneti e piccole frazioni della collina, circondate dai calanchi ai piedi delle rupi gessose e rocciose.

 

2° giorno: km 12, dislivelli: +620/-605 m

Borgo Tossignano - Borgo Rivola

Da Borgo Tossignano inizia l’attraversata della Vena del Gesso. Dopo aver scoperto l’antico paese di Tossignano, costruito sulla rupe gessosa, si percorrono i sentieri di crinale lungo la Riva di S. Biagio, raggiungendo l’ingresso dell’abisso Lusa e la Sella di Cà Budrio.

Attraverso la spettacolare cresta di Sasso Letroso e scoprendo l’antica dimora dei morti,  si scende verso la Valle del Senio per visitare il nuovo Museo del Carsismo del Parco della Vena de Gesso Romagnola e il paese di Borgo Rivola.

3° giorno: km 12, dislivelli: +600 m

Borgo Rivola - Parco del Carné

Da Borgo Rivola continua l’attraversata della Vena del Gesso, visitando il borgo fantasma dei Crivellari e raggiungendo la panoramica cima di Monte Mauro, la più alta del Parco, percorrendo il sentiero dei Cristalli, dedicato alle antiche cave di Lapis Specularis (il vetro di pietra) e visitando la Cava di Cà Toresina. L’ultima salita della giornata ci porta nei pressi del Parco del Carnè, vicino al borgo medioevale di Brisighella 

4° giorno: km 9,5, dislivelli: +260/-500 m

Parco del Carné - Brisighella

Scendiamo verso il Borgo di Brisighella, seguendo il sentiero dell’olio (1° olio IGP d’Italia) e visitando l’antica pieve romanica di Tho

La visita a Brisighella, uno dei borghi più belli d’Italia, tocca i 3 colli, la torre dell’Orologio, la Rocca e il Monticino con il Museo Geologico del Monticino, tra imponenti pareti gessose, inghiottitoi e il diorama degli animali che vivevano in questi luoghi 5 milioni di anni fa.

5° giorno: km 20, dislivelli: +420/-510 m

Brisighella - Faenza

Dal borgo di Brisighella si risale verso la Vena del Gesso, superando gli ingressi della Cava Marana e della grotta Tanaccia per raggiungere il famoso sentiero 505. Percorrendo le spettacolari creste calanchive, si sale alla Torre del Marino, per poi iniziare la discesa verso la pianura, passando dall’ Olmatello, colle ricoperto da pini secolari, e arrivare con un finale su asfalto a Faenza e alla stazione dei treni.

PREZZO:

390,00 € per persona per gruppi con 4-5 iscritti

325,00 € per persona per gruppi con 6-7 iscritti

290,00 € per persona per gruppi con 8+  iscritti

Sistemazione: abbiamo selezionato piccole strutture ricettive che da generazioni sono "ospitalieri" del nostro Appennino. Le camere sono doppie, triple o quadruple. Essendo un gruppo è richiesto spirito di adattamento e comunità.

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione; 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • I pranzi, le cene, alimenti, bevande supplementari ed extra;

  • Trasporto bagagli non disponibile;

  • Tassa di soggiorno dove prevista (da pagare direttamente in struttura);

  • Il Trasferimento da/per il punto di partenza;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE:

È richiesto una caparra di 50 euro al momento della prenotazione.  

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 4 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo. Per favorire l'aggregazione e agevolare il gruppo la camera singola è sconsigliata e in alcuni posti non sarà proprio disponibile. 

brisighella.jpg