VIE STORICHE

#particonnoi - #viestoriche

Il fascino di ripercorrere cammini ricchi di passato e tradizione, la possibilità di attraversare paesaggi suggestivi, l’incontro con borghi antichi dove mangiare, pernottare e soddisfare l’interesse enogastronomico per i prodotti locali. Questi sono solo alcuni dei motivi per cui scegliere le vie storiche: lunghi viaggi a piedi su itinerari culturali che ripercorrono le direttrici che hanno costituito le arterie di comunicazione per tutto il Medioevo e le prime fasi dell’età moderna, contribuendo a creare la fisionomia paesaggistica e culturale dell’Europa.

Via dei Brentatori

14-15 SETTEMBRE

1250: le truppe modenesi imperversano con le loro scorrerie lungo il confine del contado bolognese, rendendo poco sicure le strade della pianura. Il Comune di Bologna decide perciò di avviare la costruzione di un nuovo percorso attraverso le colline, per consentire ai brentatori di trasportare con sicurezza in città l’uva e il vino prodotti a Monteveglio, Oliveto e Zappolino (oggi Valsamoggia). Quella strada esiste ancora, la più antica Strada dei Vini, tutta da scoprire!

Fin dall’VIII secolo a.C. le popolazioni Etrusche della Toscana iniziarono la loro espansione oltre la fascia appenninica, creando stanziamenti in punti strategici del territorio emiliano come Kainua (Marzabotto) e Felsina (Bologna). Fiorenti scambi commerciali e movimento di pellegrini maturarono attraverso le vie di comunicazione che mano a mano si venivano a creare attraverso l’Appennino. Una di queste è il percorso della Via della Lana e della Seta, che collega Prato a Bologna. 

Via della lana e della seta

23-28 SETTEMBRE

3-6

OTTOBRE

Via Sacra Etrusca

Via del Reno

Un trekking entusiasmante lungo una strada etrusca rimasta intatta per 2500 anni in un ambiente paesaggistico meraviglioso punteggiato da castelli, chiese romaniche, ville da signore e romitori dai nomi (toponimi) assolutamente etruschi. L'itinerario attraversa la Montagnola Senese in ambiente boscato, intervallato da radure e qualche coltivo a vigna o olivo, per lo più su stradelle forestali, qualche breve tratto di strade asfaltate poco trafficate e mulattiere selciate.

La Linea Gotica rappresentò l'ultimo fronte della Seconda Guerra Mondiale in Italia. Con questa proposta desideriamo farvi conoscere e ripercorrere quei luoghi dove ancora si possono trovare numerose tracce di quella tragedia; cippi, lapidi, monumenti che ricordano quei terribili mesi di aspre battaglie e di eccidi efferati. Un’occasione per visitare luoghi incontaminati ed ambienti naturali di pregio meditando sui quei tragici fatti.

Linea Gotica

€ 310

Alberghi, B&B,

Agriturismi

Difficoltà Media

E

Extra: Camera singola, Prenotazione last minute

 Appennino Slow  Via del Poggio, 30 - 40050 Loiano (Bologna - Italy) - P. IVA  01935621209  

Tel. 379 1528959 - 339 8283383   info@appenninoslow.it