NELLA TERRA DELLE GRAVINE LA VIA ELLENICA - CAMMINO MATERANO

Image by Luca Micheli

#camminomaterano -  #particonnoi     

verde.png

Cammina lungo gli antichi "tratturi" che attraversano campagne di olive, mandorli e ciliegi

Visita i Sassi di Matera, patrimonio UNESCO dal 1993 e Capitale Europea della Cultura 2019

TRE MOTIVI PER PARTIRE

Lasciati sorprendere da gioielli storici come Altamura e Gravina di Puglia

verde.png
verde.png

LA TUA GUIDA

Foto Marco Giacomini - APPENNINO Slow.jpg

Marco

     ⚠ IL VIAGGIO IN BREVE ⚠   

Luogo: da Castellaneta a Matera

Stile: itinerante

Durata: 6 giorni e 5 notti

Sistemazione: Albergo, B&B

Difficoltà: media

Consigli utili per lo zaino e Abbigliamento 

Contratto di Viaggio e Organizzazione Tecnica

DAL - AL - APRILE

COSA VEDRAI

Il nostro viaggio avrà inizio a Taranto - Città dei due mari, con il fascino antico della sua città vecchia, e lasciandoci alle spalle il mare punteremo verso l’interno del Mezzogiorno d’Italia per arrivare a Matera, un luogo magico come nessun altro al mondo - una piccola Gerusalemme dall'anima tutta italiana, un presepe vivente animato tutto l'anno.
In mezzo, il viaggio con paesaggi naturalistici che ammaliano è segnato da Canyon emozionanti e impresiozito da affascinanti paesini pugliesi e lucani affacciati su profonde gravine, i centri storici come labirinti di pietra in cui perdersi.
Ogni sera arriveremo in uno dei paesi che si trovano sul cammino dove troveremo tanta ospitalità e ottima cucina!.

PROGRAMMA

1° giorno

Taranto

Arrivo (libero - in autonomia) in giornata a Taranto, incontro con la guida e cena dove avremo modo di conoscerci meglio.

L'indomani ci attende un'intensa giornata di cammino!

2° giorno – 24 Km +623 m / -532 m

La sosta di Hermes: Da Castellaneta a Laterza

Da Taranto, un transfer ci porterà a Castellaneta, da qui cammineremo fino a Laterza.

Una delle tappe più affascinanti dell’intero cammino per la straordinaria varietà degli ambienti e dei paesaggi che si attraversano. Si lascia Castellaneta camminando, tra distese di ulivi, lungo una serie di stradine e sentieri che conducono verso la riserva naturale di Montecamplo. Il cammino si inerpica quindi in collina offrendo ampie vedute che spaziano dal Golfo di Taranto alla Basilicata, sino ai monti calabri, infine imboccheremo uno straordinario sentiero che corre per diversi chilometri lungo il ciglio della gravina di Laterza, uno dei canyon più grandi d’Europa!

3° giorno – 13,7 Km +222 m / -307 m

La bellezza e l’oblio: da Laterza a Ginosa

Da Laterza il cammino prosegue su strade di campagna immerse tra gli ulivi che ci accompagnano fino alla pineta di Murgia San Pellegrino, una zona percorsa per millenni dai pastori che, in transumanza, si spingevano dalla Basilicata fino alle pianure del tarantino. Gli ultimi chilometri della tappa si svolgono all’interno della gravina di Ginosa. A Ginosa ci accoglie uno straordinario complesso di villaggi rupestri, detti il Casale e Rivolta, caratterizzati da un gran numero di case-grotta disposte su più livelli collegati da scale e sentieri.

 

4° giorno – 14,3 Km +430 m / -340 m

La bilancia e la spada: Da Ginosa a Montescaglioso

In questa tappa ci si lascia alle spalle l’aspro territorio delle gravine e ci si inoltra in un paesaggio più dolce e altrettanto sorprendente caratterizzato da vaste colline coltivate a grano e intervallate da boschetti di pini, querce e macchia mediterranea, per poi giungere piedi dell’alto colle (350 metri) su cui sorge Montescaglioso, uno dei tesori della Basilicata tanto che nel 2012 ha conquistato la denominazione di “Gioiello d’Italia”. Un sentiero panoramico immerso in un bosco, si inerpica sulla collina e conduce fino alle porte della città.

5° giorno – 18,8 Km + 474 m / -442 m

Finalmente Itaca: Da Montescaglioso a Matera

Il nostro cammino prosegue tra campi di grano e uliveti, costeggiando poi un suggestivo sentiero che corre a ridosso della gravina di Matera: un profondo canyon costellato di case-grotta e chiese rupestri. L’arrivo a Matera avviene da rione Casalnuovo: uno stretto passaggio scavato nella roccia conduce al cospetto della straordinaria e ancestrale bellezza dei Sassi che costituiscono la meta del cammino.

6° giorno

Matera e il Parco della Murgia

La mattina inizia in questa città magica. Un vero museo a cielo aperto!
Avremo tempo per visitare la città e con un breve trekking (5Km) avremo anche modo di visitare il Belvedere di Murgia Timone dal quale si gode di una vista unica sulla città e noto per essere stato il set cinematografico di film internazionali, da Mel Gibson a Wonder Woman, a 007.

PREZZO:

630,00 € per persona per gruppi con 4-5 iscritti

520,00€ per persona per gruppi con 6-7 iscritti

460,00€ per persona per gruppi con 8+ iscritti

Sistemazioni: Le camere sono triple, quadruple o camerate. Essendo un gruppo è richiesto spirito di adattamento e comunità.

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione in Hotel o B&B

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • La cena della prima sera, bevande escluse;

  • Transfer privato da Taranto a Castellaneta;

  • il Trasporto Bagagli da una struttura all'altra;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • Viaggio per raggiungere le località di arrivo e partenza;

  • I pranzi e le cene, salvo dove diversamente indicato;

  • Supplemento camera singola;

  • Le visite e gli ingressi non compresi nella quota;

  • Tassa di soggiorno dove prevista (da pagare direttamente in struttura);

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE:

È richiesto una caparra di 50 euro al momento della prenotazione.  

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 4 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo.

Essendo un pellegrinaggio la camera singola non sarà disponibile. 

Ginosa