LA VIA DEI GESSI E DEI CALANCHI

Tappa3_Sul-sentiero-verso-Borgo-Tossignano_Sara-Zanni-scaled.jpg

#viadeigessiedeicalanchi - #particonnoi     

verde.png

Paesaggi straordinari, fuori dalle rotte più turistiche

TRE MOTIVI PER PARTIRE

verde.png

La natura, geologia, la storia, e l'archeologia di queste terre

verde.png

Camminare è una buona scusa per poi dedicarsi alle eccellenze enogastronomiche emiliano-romagnole

LA TUA GUIDA

SaraCavina (2).jpg

Sara C.

     ⚠ IL VIAGGIO IN BREVE ⚠   

Luogo: da Bologna a Faenza

Stile: itinerante

Durata: 6 giorni e 5 notti

Sistemazione: Albergo, Agriturismo, Ostello

Difficoltà: media

Consigli utili per lo zaino e Abbigliamento 

DAL 18 AL 23 SETTEMBRE

COSA VEDRAI

Sei giorni di cammino attraverso sentieri luccicanti di cristalli, calanchi maestosi, habitat delicati e paesaggi mozzafiato. Il nostro viaggio comincia a Bologna, raggiungendo immediatamente il Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa per poi inoltrarci sulle colline, tra fenomeni carsici, boschi e piccole frazioni. Faremo tappa a Dozza e Brisighella, due dei Borghi più Belli d’Italia, immergendoci in un territorio incredibile per la sua ricchezza naturalistica, storica, culturale e per la sua tradizione enogastronomica. Il Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola ci accoglierà con rupi luccicanti, boschi rigogliosi e antiche cave, testimoni del millenario legame che unisce l’uomo al gesso. Approderemo infine a Faenza, città della ceramica, dopo un’ultima giornata trascorsa fra calanchi maestosi.

PROGRAMMA:

1° giorno:  Km 22, dislivelli: +970/ -730 m

Bologna San Ruffillo - Settefonti

Incontro con la guida alle ore 8.30 presso la stazione ferroviaria di Bologna S. Ruffillo. La tappa si sviluppa interamente dentro al Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, toccando la Grotta della Spipola, quella del Farneto e i sorprendenti Calanchi del Rio Calvane.

 

2° giorno:  Km 22, dislivelli: +830 / -970 m

Settefonti - Dozza

Il lungo cammino di oggi si snoda fra coltivi, dolci colline e strade asfaltate a bassa percorrenza, fino a raggiungere il borgo medievale di Dozza, con i muri dipinti, la Rocca Sforzesca e l’Enoteca Regionale dell’Emilia-Romagna.

3° giorno:  Km 13, dislivelli: +560/-650 m

Dozza - Borgo Tossignano

Tappa semplice e meno impegnativa delle precedenti, che tocca l’antica Pieve di Sant’Andrea e lascia correre lo sguardo su lunghe rupi calanchive. Oggi si entra nel Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola.

4° giorno:  Km 9,5, dislivelli: +730/-710 m

Borgo Tossignano - Borgo Rivola

Una tappa breve ma impegnativa per dislivello e concentrazione richiesta, che ci porta a visitare i resti del castello di Tossignano e poi in alto, lungo i bastioni della Riva di San Biagio, fra cristalli scintillanti di gesso. In caso di maltempo percorreremo la Via Bassa, meno esposta e più semplice.

A fine tappa, transfer e pernottamento a Riolo Terme.

5° giorno:  Km 14, dislivelli: +1000/-1000m

Borgo Rivola - Brisighella

Una visita al villaggio abbandonato dei Crivellari dà inizio a questa tappa con dislivelli considerevoli e panorami mozzafiato, nel cuore della Vena del Gesso Romagnola, fra la vetta più alta del percorso (Monte Mauro, 515 metri s.l.m) e l’affascinante borgo medievale di Brisighella.
Anche oggi possibilità di Via Bassa in caso di maltempo

6° giorno:  Km 19, dislivelli: +320/-410 m

Brisighella - Faenza

Una giornata in larga parte dedicata a calanchi spettacolari, campi e vigne, con passaggi molto panoramici e un arrivo facile e pianeggiante nella capitale mondiale della ceramica.

PREZZO:

---,00 € per persona per gruppi da 8

---,00 € per persona per gruppi da 6

Sistemazione: abbiamo selezionato piccole strutture ricettive che da generazioni sono "ospitalieri" del nostro Appennino. Le camere sono doppie, triple o quadruple. Essendo un gruppo è richiesto spirito di adattamento e comunità.

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione; 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • I pranzi, le cene, alimenti, bevande supplementari ed extra;

  • Trasporto bagagli;

  • Tassa di soggiorno dove prevista (da pagare direttamente in struttura);

  • Il Trasferimento da/per il punto di partenza;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE:

È richiesto una caparra di 50 euro al momento della prenotazione.  

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 6 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo. Per favorire l'aggregazione e agevolare il gruppo la camera singola è sconsigliata e in alcuni posti non sarà proprio disponibile. 

brisighella.jpg