LA GRANDE TRAVERSATA ELBANA

Isola

d'Elba

4 giorni

3 notti

ALLA SCOPERTA DELL'ISOLA D'ELBA TRA I COLORI E I PROFUMI DEL MEDITERRANEO

Hotel,

Agriturismo

Difficoltà:

Media

Tanti spunti di meraviglia storica, naturalistica ed enogastronomica tutto in una stessa isola

un’isola curata ma allo stesso tempo offre ancora una natura selvaggia straordinaria e una grande biodiversità

TRE MOTIVI PER PARTIRE

Un luogo sorprendere dalla carica energetica unica

#grandetraversataelbana #appenninoslow - #particonnoi

LA TUA GUIDA

Federica

DAL 23 AL 26 SETTEMBRE

COSA VEDRAI

Un trekking che si snoda sulla dorsale montuosa centrale dell’isola da un capo all’altro, da nord-est a sud-ovest, attraversa una grande varietà di ambienti, perfetto per chi ama il sole e i colori del Mediterraneo, il mare blu, la natura selvaggia, il profumo delle essenze mediterranee, la geologia e la storia millenaria.

Essendo un percorso che cerca costantemente il crinale offre la possibilità di ammirare da varie angolazioni la morfologia dell’isola come in volo dall’alto, un volo che accompagna piano piano, a passo lento, alla scoperta di scogliere incastonate nel blu, rocce e minerali scintillanti, vegetazione mediterranea, boschi, piccole praterie e tanta storia da scoprire.

Inoltre sarà possibile di giorno in giorno osservare dall’alto le altre isole sorelle dell’arcipelago toscano che, come in una collana di perle, cingono l’Elba intorno: Gorgona, Capraia, Giglio, Montecristo, Pianosa. Alla fine di ogni tappa, con gli occhi pieni di bellezza naturale e selvaggia, si raggiunge sempre un paese dove invece si può ammirare la raffinata semplicità dei tipici borghi marinari isolani, scoprirne la loro storia e godere anche di un’ottima cucina locale.

PROGRAMMA:

1° giorno: 21 Km, Dislivelli +/-: 1000

Cavo – Porto Azzurro

La prima tappa parte dalla piccola Cavo, un borgo di pescatori affacciato sulla costa toscana del “continente” tanto vicina che sembra ancora di poterla toccare ma ormai tanto lontana perché da qui si verrà immediatamente rapiti dalla bellezza del crinale e dei due bracci di mare che si osserveranno dall’alto, avvertendo piano piano la sensazione di venire cullati verso la scoperta di un nuovo mondo. La tappa infatti attraversa il crinale più selvaggio dell’isola e racconta una storia geologica millenaria fatta di miniere di estrazione e piccoli borghi marinari e puntando verso sud raggiunge a fine tappa, scivolando tra prati e vigneti, Porto Azzurro, uno dei paesi più graziosi e raffinati dell’isola.

2° giorno: 

Porto Azzurro – Procchio

Si riparte da Porto Azzurro per risalire leggermente e reimmettersi sul sentiero GTE alla volta di una tappa riposante che si immerge nel cuore dell’isola, attraversando le valli interne caratterizzate prevalentemente da coltivi di ulivi e vigne. Non mancheranno tuttavia momenti per sguardi ampi verso il blu. A fine tappa si raggiunge il paese di Procchio, un piccolo borgo con una spiaggia di sabbia finissima e mare color smeraldo dove si può fare un bel bagno ristoratore.


3° giorno:

Procchio – Poggio

Si parte da Procchio la mattina del terzo giorno e si inizia subito a guadagnare quota verso Monte Castello tra macchia mediterranea e bosco, con uno sguardo a nord sul golfo di Procchio che ci si lascia pian piano alle spalle, e uno sguardo verso sud alla piana di Marina di Campo e la Pila. E piano piano si sale su fino a Monte Perone da cui si gode una vista mozzafiato a quasi 360 gradi sull’isola. E già qui basterebbe la gita del giorno ma c’è ancora da scoprire un nuovo mondo, quello dei boschi di castagno del versante nord di Monte Capanne, tanto particolari e inconsueti per il luogo che non te li aspetti e a un certo punto ti chiedi dove sei. Eh sì, sei ancora sull’isola d’Elba e stai per raggiungere il piccolo borgo montano di Poggio, una chicca incastonata a mezza altezza sul pendio nord di Monte Capanne.

4° giorno:

Poggio – Pomonte

La mattina del quarto giorno si riparte da Poggio e si risale nel bosco verso la sella presso le Filicaie fino all’imbocco del sentiero che porta a Monte Capanne via ferrata. Non si sale a monte Capanne ma da qui si comincia la lenta e paesaggistica discesa verso Pomonte, piccolo borgo di pescatori dove si conclude l’ultima tappa, attraversando rupi e praterie in mezzo ad antichi caprili abbandonati e con vista mozzafiato sulle isole di Montecristo e Pianosa.

PREZZO:

---,00 € per persona per gruppi con 6 iscritti 

---,00 € per persona per gruppi con 8 iscritti 

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione; 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 La quota non comprende: 

  • Supplemento camera singola;

  • Pranzi, cene, alimenti e bevande supplementari ed extra in genere;

  • I trasferimenti con bus di linea;

  • I trasferimenti per/dall'isola;

  • Tassa di soggiorno dove prevista da pagare in struttura;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE

È richiesto un deposito di 50 euro al momento della prenotazione. Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 6 persone paganti. La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo. 

LOGISTICA

Partenza da Cavo la mattina del 23 settembre di buon’ora (ore 8:00) perché la tappa è lunga e ricca di interessanti spunti.

E’ consigliabile arrivare la sera prima con imbarco da Piombino verso Portoferraio o Cavo o Rio Marina a seconda degli orari. E poi eventuale trasferimento in pullman di linea a Cavo. Non è necessario trasferire l’auto sull’isola. Si può lasciare in parcheggio a pagamento al porto di Piombino o nel paese.

Arrivo al paese di Pomonte, nel pomeriggio della domenica. Per chi non desidera trattenersi una notte a Pomonte, segue trasferimento con pullman di linea a Portoferraio per l’imbarco del traghetto verso Piombino.

CONTRATTO DI VIAGGIO

E ORGANIZZAZIONE TECNICA

CONTATTACI PER OGNI DUBBIO

SCRIVICI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 Appennino Slow  Via del Poggio, 30 - 40050 Loiano (Bologna - Italy) - P. IVA  01935621209  

Tel. 379 1528959 - 379 1497965  info@appenninoslow.it