IL SENTIERO DEI PITTORI gIOTTO, CIMABUE E BEATO ANGELICO

Giardino Casa di Giotto.jpg

#autunnoinappennino - #particonnoi

verde.png

Scoprire l'arte italiana da un nuovo punto di vista

Conoscere un'altra faccia delle colline del Mugello

TRE MOTIVI PER PARTIRE

Degustare i sapori autentici della Toscana a Km  0

verde.png
verde.png

     ⚠ IL VIAGGIO IN BREVE ⚠   

Luogo: Vicchio (FI)

Stile: a Margherita

Durata: 2 giorni e 1 notte

Sistemazione: Agriturismo

Difficoltà: bassa

LA TUA GUIDA

Foto Marco Giacomini - APPENNINO Slow.jpg

Marco

DAL 19 AL 20 MARZO

SOLD OUT

COSA VEDRAI

Un week-end per scoprire i tesori nascosti della campagna mugellana, nota per la Via degli Dei e per le Ville Patrimonio Unesco ma che racchiude tanto altro.

Partiremo dalla storia di tre dei principali pittori italiani per andare a passo lento alla scoperta di questa meravigliosa terra di accoglienza ed opulenza, oggi, tra aneddoti e luoghi che hanno segnato la vita di Giotto, Beato Angelico e Cimabue. Il tutto senza dimenticare che siamo anche nel territorio del gusto, del vino, dell'olio e della possibilità di degustare a chilometro zero alcuni dei prodotti italiani più conosciuti nel mondo, in un'ottica nuova, quella della riscoperta del viaggio a passo lento, adatta anche a chi si approccia per la prima volta a questo tipo di proposta.

L'itinerario, ad anello, è semplice e non prevede il trasporto dei bagagli che rimarranno comodamente nell'agriturismo in cui pernotteremo che è anche punto di partenza e di ritorno.

PROGRAMMA:

1° giorno - km 12, dislivelli: +200 m

ll percorso inizia dall’azienda agricola a km zero in cui soggiorneremo, a Vicchio (Fi) e che sarà il punto di incontro alle ore 10.

Dopo aver lasciato i bagagli, con una breve passeggiata di 2 km arriveremo fino alla casa di Giotto dove effettueremo la prima visita, per proseguire in leggera discesa fino al ponte di Cimabue, ovvero il punto dove la storia vuole che il maestro Cimabue (nato nel 1240) e l’allievo Giotto di Bondone (nato nel 1267) si siano incontrati. Il percorso prosegue in pianura costeggiando il fiume Sieve fino a raggiungere Ponte a Vicchio, dove si trova uno storico alimentari di quelli con ancora i prosciutti attaccati al soffitto, dove ci fermeremo per una sosta. Ancora circa 3 km in leggera salita per rientrare nel nostro agriturismo per cena e pernottamento.

2° giorno - km 12, dislivelli: +200
Partenza alle 9 per la Casa del Beato Angelico, oggi visitabile in parte, abitata da una coppia di svizzeri ottantenni davvero ospitali, dove effettueremo la prima sosta in uno splendido giardino.
Procederemo in salita attraverso le dolci colline mugellane che ci riporteranno al nostro agriturismo per un ultimo attimo di relax insieme prima del ritorno (rientro verso le ore 16) presso nel nostre abitazioni.

PREZZO:

210,00 € per persona per gruppi con 4-5 iscritti

180,00 € per persona per gruppi con 6-7 iscritti

165,00 € per persona per gruppi con 8+ iscritti

Sistemazioni: Le camere sono doppie o triple. Essendo un gruppo è richiesto spirito di adattamento e comunità.

 

La quota comprende:

  • Pernottamento in Agriturismo in mezza pensione (colazione e cena); 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

La quota non comprende: 

  • I pranzi, alimenti, bevande supplementari ed extra;

  • Gli ingressi alle località turistiche;

  • il trasporto bagagli, non disponibile

  • Il Trasferimento da/per il punto di partenza;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE:

È richiesto una caparra di 50 euro al momento della prenotazione.  

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 4 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo.

Per favorire l'aggregazione e agevolare il gruppo la camera singola è sconsigliata e in alcuni posti non sarà proprio disponibile. 

Lago di Montelleri