DA LA VERNA A CITTÁ DI CASTELLO LUNGO IL CAMMINO DI S. FRANCESCO

La Verna

#lavernacittàdicastello- #particonnoi     

verde.png

I paesaggi spettacolari del Casentino e della Valtiberina

TRE MOTIVI PER PARTIRE

verde.png

Andare alla scoperta di sacri Eremi e di antichi borghi ricchi d'arte e di storie

verde.png

Cultura e spiritualità ma senza dimenticare la cucina: si mangia e si beve divinamente!

LA TUA GUIDA

Alessia Ghirardi.jpg

Alessia

     ⚠ IL VIAGGIO IN BREVE ⚠   

Luogo: da La Verna a Città di Castello (PG)

Stile: itinerante

Durata: 5 giorni e 4 notti

Sistemazione: Albergo, Rigugio, Agriturismo

Difficoltà: media

Consigli utili per lo zaino e Abbigliamento 

DALL'11 AL 15 MAGGIO

SOLD OUT

COSA VEDRAI

Prosegue il nostro viaggio ripercorrendo i passi dei pelligrinaggi di San Francesco, dopo il tratto da Rimini a La Vernai il nostro viaggio ci porterà fino a Città di Castello. Incroceremo alcune delle tracce del suo passaggio nei numerosi eremi e nei borghi immersi nel tipico paesaggio toscano-umbro tra foreste secolari, cipressi, oliveti e campi coltivati.

Percorreremo il primo tratto della Via del Nord, attraversando alcune della aree protette più belle d’Italia in un cammino che è un vero e proprio pellegrinaggio. Partiremo dalle Foreste Casentinesi per arrivare nell'alta valle del fiume Tevere. La fatica delle nostre gambe sarà ampiamente ripagata dai paesaggi che attreverseremo e dalle persone che incontreremo lungo il nostro cammino insieme, ogni sera ad aspettarci ci sarà una cena semplice e genuina un toccasana per l'anima!

PROGRAMMA:

1° giorno:  Km 15, dislivelli: +475/ -1180 m

La Verna - Pieve Santo Stefano

Ci si lascia alle spalle il meraviglioso Santuario di La Verna dopo aver visitato i luoghi più significativi di San Francesco.  Dopo esserci inoltrati nella secolare e vetusta abetina dei frati (siamo all’interno del Parco Nazione delle Foreste Casentinesi), raggiungeremo il Monte Calvano, con un panorama bellissimo sulla Valtiberina. Il sentiero prosegue fra brevi salite e tanta discesa fino all’abitato di Pieve Santo Stefano, la città del diario.

 

2° giorno:  Km 17,5 , dislivelli: +975 / -375 m

Pieve Santo Stefano – Rifugio Pian della Capanna

Dopo aver attraversato il fiume Tevere il sentiero inizia ripido a salire per raggiungere la Riserva Naturale dell’Alpe della Luna. È uno dei tratti, dal punto di vista naturalistico, più bello e selvaggio del cammino. Alberi centenari, paesaggi montani, in questo tratto troveremo la natura cantata nel Cantico delle Creature di San Francesco.  Passeremo per l’Eremo di Cerbaiolo, raggiungeremo il Passo di Via Maggio (Via Major: strada militare romana che permetteva il collegamento tra Etruria e Valle Padana) e proseguiremo inoltrandoci verso l’Alpe della Luna. Ci accoglierà un bel rifugio immerso nella foresta.

3° giorno:  Km 17, dislivelli: + 490 /- 1000 m

Pian della Capanna – San Sepolcro

Questa tappa ci permetterà di raggiungere uno dei luoghi del cuore del Cammino: l’Eremo di Montecasale, dove Francesco di qui passò e convertì tre ladroni. Lasceremo quindi l’Alpe della Luna per inoltrarci sempre di più nell’alta Valtiberina. Con una lunga discesa, attraversando piccoli e affascinanti borghi, raggiungeremo Sansepolcro, una delle capitali dei Rinascimento con i capolavori di Piero della Francesca, città che gli diede i natali.

4° giorno:  Km 12, dislivelli: +300/-175 m

San Sepolcro – Citerna

Giornata di trekking leggero con destinazione Citerna, uno dei borghi più belli d’Italia, in posizione dominante sulla Valtiberina tra Toscana e Umbria. Qui Francesco compì ben due miracoli. In questo piccolo paese potremo visitare la Madonna di Donatello e senza zaino, percorrendo una manciata di chilometri, potremmo raggiungere Monterchi e visitare la Madonna del Parto di Piero della Francesca.

5° giorno:  Km 20, dislivelli: +820 / -1000 m

Citerna – Città di Castello

Entrati nella Valtiberina il percorso diventa un susseguirsi di sali e scendi tra dolci colline. Si abbandona quindi l’ambiente montano per essere circondati da pascoli, terreni coltivati e fattorie agricole. Durante il percorso incontreremo l’Eremo del Buon Riposo e il suo custode, i quali renderanno questa tappa molto interessante. L’arrivo a Città di Castello ci appagherà delle fatiche sostenute, con il suo ricco ed elegante centro storico. Rientro a La Verna con transfer privato.

PREZZO:

550,00 € per persona per gruppi con 4-5 iscritti;

440,00 € per persona per gruppi con 6-7 iscritti;

390,00 € per persona per gruppi con 8+ iscritti;

Sistemazione: abbiamo selezionato piccole strutture ricettive che da generazioni sono "ospitalieri" del nostro Appennino. Le camere sono doppie, triple o quadruple (camerate in Rifugio). Essendo un gruppo è richiesto spirito di adattamento e comunità.

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione; 

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Il trasporto bagagli da una struttura all'altra;

  • Transfer privato da Citttà di Castello a La Verna;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • I pranzi, le cene, alimenti, bevande supplementari ed extra;

  • Tassa di soggiorno dove prevista (da pagare direttamente in struttura);

  • Il Trasferimento da/per il punto di partenza;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE:

È richiesto una caparra di 50 euro al momento della prenotazione.  

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 4 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo. Per favorire l'aggregazione e agevolare il gruppo la camera singola è sconsigliata e in alcuni posti non sarà proprio disponibile. 

Citerna