Un trekking di 5 giorni, da Rimini a La Verna, che sarà un vero e proprio cammino spirituale, non solo per chi sceglie un itinerario con finalità religiosa ma anche per chi ha voglia di conoscere un territorio intimo che nasconde gioielli preziosi un po’ offuscati dal turismo di massa della Riviera Romagnola.

Seguirete i passi di San Francesco, che attraversò più volte queste terre, alternando luoghi di importanza storica ad eccellenze naturalistiche: è un itinerario per scoprire una natura incontaminata, splendidi borghi medievali arroccati, luoghi di culto isolati e con una sacralità incredibile ed un’enogastronomia che vi lascerà senza parole.

Se cercate qualcosa che vi sappia meravigliare ogni giorno... zaino in spalla e scarponcini ai piedi per partire!

Il Cammino di San Francesco

€ 495

#particonnoi - #camminosanfrancesco              4/9 ottobre

Da Rimini a La Verna

Da Rimini

a Laverna

6 giorni,

5 notti

Alberghi, B&B,

Agriturismi, Foresterie

Difficoltà Media

E

Extra:

Camera singola

Programma:

1° giorno: Rimini – Verucchio (Lunghezza: 23 km - Dislivello: +222 m, -140 m)

Si parte dal bellissimo centro storico di Rimini, “porta” ideale del Cammino, per raggiungere in breve le prime colline a monte della città e la vallata del Marecchia.  Proseguendo si arriva a Vergiano dove fu potrete scoprire una piccola cappella in omaggio a un’antica tradizione, secondo la quale San Francesco fu qui ospitato per una notte in una modesta casa dove gli fu offerto un bastone come sostegno per il cammino che, piantato dal Santo a Villa Verucchio, è diventato l’attuale cipresso secolare. Pernottamento a Verucchio.

2° giorno: Verucchio – San Leo (Lunghezza: 20 km - Dislivello: + 705 m, -204 m)

Partenza per la media-alta Valmarecchia, tra aspre rupi sovrastate da rocche fortificate. In più punti avrete panorami mozzafiato dal crinale, con veduta di San Leo (ancora lontana), del castello di Montebello, dei monti Pincio e Aquilone detti anche del “Vescovo che dorme” per la inconfondibile forma che ne faceva un importante punto di orientamento per i pellegrini romei, i quali discesi fino a Rimini percorrevano poi la Valmarecchia per svalicare verso Roma al passo di Viamaggio (Via Major). Tra pascoli, campi coltivati e macchie boscate, si raggiunge il Convento di Sant'Igne, una delle mete più significative del Cammino. Pernottamento a San Leo.

3° giorno: San Leo - Sant’Agata Feltria (Lunghezza: 20,2 km )

Da San Leo, cittadina medievale costruita su un possente masso a strapiombo, si scende nuovamente sul fondovalle per poi risalire al crinale opposto nella Valle del Savio in cui si trova Sant’Agata Feltria.

La cittadina è uno splendido borgo antico, ben conservato, con diversi complessi di notevole valore storico, ed è intrisa di spiritualità e luoghi mistici tra cui santuari e conventi come la Chiesa di San Francesco della Rosa, che si riallaccia proprio a una visita di San Francesco d'Assisi. Pernottamento in hotel.

 

4° giorno: Sant’Agata Feltria – Balze di Verghereto (Lunghezza: 22,2 km - Dislivello: +1178 m, -678 m)

Superata Sant’Agata Feltria si ritorna in Valmarecchia, nella parte più alta della valle. Il paesaggio muta radicalmente, passando da un ambiente bucolico e campestre ad uno montano, tipico dell’Appennino. La prima parte coincide con il percorso “Frate Francesco a Sant’Agata Feltria”. Verso la fine del percorse raggiungerete l’Eremo di Sant’Alberico, documentato fin dal 1043 e, secondo un’antica tradizione, fondato da San Romualdo. Di qui passava San Francesco tornando a La Verna dal vicino eremo della cella (oggi struttura privata). Continuando nel bosco incontrerete la splendida via di pietra, denominata “Via Granducale”, perché fatta costruire dal Granduca Leopoldo II di Toscana per una grazia ricevuta. Pernottamento a Balze.

 

5° giorno: Balze di Verghereto - La Verna (Lunghezza: 23 km - Dislivello: +810 m, -720 m)

Siamo ormai tra la Romagna e la Toscana, sotto la rocciosa parete del Monte Fumaiolo.  Tra pascoli e boschi si sale a Poggio Tre Vescovi (1238 m) dove il sentiero di crinale è parte di un’antica strada medievale. Si raggiunge poi il Passo delle Gualanciole e, dopo alcuni chilometri, il Passo delle Pratelle (1075 m), punto di congiunzione con la Via di Francesco che porta da La Verna a Roma. Scenderete ripidamente alla Croce della Calla (1135m), sotto la parete del Monte Penna, per arrivare, attraverso una faggeta, al Santuario della Verna (1128m), punto di arrivo del vostro viaggio. Cena spirituale e pernottamento presso la foresteria del Santuario di La Verna.

6° giorno: Santuario di Laverna

Visita guidata al Santuario di Laverna.

Rientro con transfer privato a Rimini.

Prezzo:

495,00 € per persona in camera doppia (minimo 8 persone)

La quota comprende:

- Pernottamento con colazione in alberghi, agriturismi o B&B; 

- Trasporto bagagli da una tappa all'altra;

- Guida GAE che vi accompagnerà per tutto il viaggio;

- Cena con i frati del Santuario di Laverna per l'ultima notte;

- Minibus per il rientro;
- Assicurazione di responsabilità civile.


La quota non comprende: 
- Supplemento camera singola;

- Pranzi e cene dove non indicato, alimenti e bevande supplementari ed extra in genere;

- Il trasferimento da/per il luogo di partenza;

- Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

Note:

Le prenotazione andranno effettuate entro 30 giorni dalla partenza e il pagamento totale una volta ricevuta la conferma che il trekking verrà effettuato. È richiesto un deposito di 50 euro al momento della prenotazione.

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 8 persone paganti.

Scarica la scheda di iscrizione 

 Appennino Slow  Via del Poggio, 30 - 40050 Loiano (Bologna - Italy) - P. IVA  01935621209  

Tel. 379 1528959 - 339 8283383   info@appenninoslow.it