IL SENTIERO DEL VIANDANTE

Image by Karl Moran

#sentierodelviandante-  #particonnoi     

verde.png

Gli indimenticabili paesaggi del Lago di Como sono fra i più spettacolari del Nord Italia

Scoprire un mondo di gusti diversi che uniscono i formaggi degli alpeggi con il pesce di lago

TRE MOTIVI PER PARTIRE

Chissà? Potremmo anche avvistare il famoso Lariosauro

verde.png
verde.png

LA TUA GUIDA

Sara Zanni.JPG

Sara Z.

     ⚠ IL VIAGGIO IN BREVE ⚠   

Luogo: da Colico a Lecco

Stile: itinerante

Durata: 5 giorni e 4 notti

Sistemazione: Albergo, B&B

Difficoltà: media

Consigli utili per lo zaino e Abbigliamento 

Contratto di Viaggio e Organizzazione Tecnica

DAL - AL - GIUGNO

COSA VEDRAI

Durante i cinque giorni di viaggio risaliremo la sponda orientale del Lago di Como, seguendo stradine pastorali e mulattiere secolari.

Il nostro cammino sarà costellato di paesaggi mozzafiato, fra il lago e le Prealpi, ma sarà anche un’occasione per scoprire la storia di questi luoghi, compiendo un viaggio nel tempo in una regione che, da sempre, fa da cerniera fra l’Italia e il nord Europa.

PROGRAMMA

1° giorno: 9 Km Dislivelli +/-: +350/-190 m

da Colico a Dervio

Ritrovo con la guida alle ore 8.45 alla Stazione ferroviaria di Colico, raggiungibile in treno da Milano con TRENORD.

Il nostro viaggio inizierà dalla stazione ferroviaria di Colico, da cui cammineremo brevemente per raggiungere l’imbarcadero dove attracca il battello che ci condurrà all’Abbazia di Piona. Dopo aver visitato la millenaria abbazia affacciata sul lago, saliremo fino alla frazione di Olgiasca e, quindi, raggiungeremo a piedi Dorio. Da Dorio riprendiamo a salire fino alla chiesa di San Giorgio ma poi riscenderemo a visitare il borgo medievale di Corenno Plinio dove si pensa abbia sostato anche il Barbarossa scendendo verso Milano.

Continuando fra salite e discese, raggiungiamo la Torre di Orezia, per scendere infine a Dervio, dove pernotteremo.

2° giorno – 10 Km Dislivelli +/-: +620/-500 m

da Dervio a Varenna

Riprenderemo il nostro cammino da Dervio, salendo verso le Balze dei Ronchi e il ponte della Val Grande. Cammineremo su mulattiere selciate e stradelle sterrate in mezzo ai boschi, ai pascoli e attraverso i terrazzamenti coltivati. Raggiungeremo il santuario di Lezzeno e, quindi il centro di Bellano, dove si apre il celebre Orrido. Nella seconda metà della nostra tappa, che ci condurrà all’incantevole Varenna, seguiremo mulattiere selciate, e brevi tratti di asfalto in un costante sali-scendi talvolta piuttosto rapido.

3° giorno – 9 Km Dislivelli +/-: +620/-500 m

da Varenna a Lierna

Lasciamo Varenna risalendo fino al Castello di Vezio, oggi gestito da una cooperativa di giovani che si prendono cura della struttura e di alcuni uccelli rapac. Dopo il castello iniziamo a salire verso il crinale del Monte Fopp e a raggiungere la chiesetta di San Pietro, uno dei punti più panoramici del Sentiero del Viandante. Da qui inizia la nostra discesa, a tratti impegnativa, fino a Lierna

4° giorno – 10,5 Km Dislivelli +/-: +400/-400 m

da Lierna a Abbadia Lariana

La prima parte del nostro cammino sarà quasi pianeggiante: una novità rispetto ai giorni passati. Tuttavia, riprenderemo con il consueto alternarsi di salite e discese uscendo dall’abitato di Sornico. Cammineremo anche oggi principalmente su mulattiere e brevi tratti asfaltati, incontrando piccoli borghi abbarbicati sulle pendici delle montagne, testimoni del passaggio di molti eserciti. Una volta riscesi verso Mandello, incontreremo la bellissima chiesa di San Giorgio; da qui manca ormai poco per raggiungere Abbadia Lariana, uno dei centri principali di produzione della seta fin dal Cinquecento.

5° giorno – 7 Km Dislivelli +/-: +130/-140 m

da Abbadia Lariana a Lecco

Quest’ultima tappa, ci permetterà di arrivare a Lecco, una delle maggiori città della Lombardia e patria dei Promessi Sposi. Il nostro percorso, recentemente realizzato dai Ragni di Lecco (la storica sezione CAI cittadina), si conclude sulla celebre passeggiata del Lungolago che ci conduce al Palazzo delle Paure, all’interno del quale si trova l’Osservatorio Alpinistico Lecchese. Rientro previsto dopo le ore 16.00

PREZZO:

---,00 € per persona per gruppi da 6

---,00€ per persona per gruppi da 8

Sistemazioni: Le camere sono doppie, triple o quadruple. Essendo un gruppo è richiesto spirito di adattamento e comunità.

La quota comprende:

  • Pernottamento con colazione in Hotel o B&B

  • Guida GAE che vi accompagna per tutto il viaggio;

  • Credenziale del cammino;

  • Copertura assicurativa di responsabilità civile.

 

La quota non comprende: 

  • Viaggio per raggiungere le località di arrivo e partenza;

  • I pranzi e le cene, salvo dove diversamente indicato;

  • il Trasporto Bagagli, non disponibile;

  • Supplemento camera singola;

  • Tutto quanto non indicato nella voce “la quota comprende”.

NOTE:

È richiesto una caparra di 50 euro al momento della prenotazione.  

Il trekking verrà effettuato al raggiungimento di 6 persone paganti. 

La guida si riserva di modificare il programma e l'itinerario in base alla composizione del gruppo e al meteo.

Per favorire l'aggregazione e agevolare il gruppo la camera singola è sconsigliata e in alcuni posti non sarà proprio disponibile. 

Image by Daniele Levis Pelusi